L’arte di Maria Adele Longo, dal profondo sud all’emisfero del cuore

422434_366731670013461_831862159_n

MARIA ADELE LONGO

Nata a Locri (RC) nel 1979 ha frequentato il Liceo Artistico Statale di Siderno (RC) e si è diplomata all’Accademia di Belle Arti di Reggio Calabria con il massimo dei voti e successivamente ha frequentato il Biennio di Specializzazione in pittura.
Sin da giovanissima ha dimostrato capacità e talento tanto da ricevere una importante segnalazione di merito, nell’anno 1997, alla XIV edizione del  Premio per la Pace – sezione Pittura Giovani Under 18 in Torino.
Nello stesso anno vinceva il primo premio del concorso Ama come Cristo  ti ama 
indetto dalla diocesi di Locri-Gerace.
È stata anche premiata nel 2002 al Concorso  Arte e Decorazione Aereostatica, organizzato per l’ottavo anno consecutivo dalla  Associazione Aria a Pescara,  vincendo il  2° premio ed ancora, nel 2003 vince il 1° premio nel Primo Concorso di Pittura Estemporanea “Immagini Colori e Memorie della Locride” indetto dall’Archeoclub d’Italia di Locri. Ha avuto e sta avendo molte segnalazioni di merito partecipando a numerose mostre personali e collettive.
Le sue opere sono molto apprezzate negli ambienti artistici e si trovano in collezioni private ed Enti  pubblici.

417219_374807232539238_1993640977_n

“La pittura è MAGIA,  essa  scava nel mio animo alla ricerca di emozioni nascoste, alla ricerca di ciò che nessuno può vedere; credo che questo sia il vero compito di un artista: MOSTRARE L’INVISIBILE!
Esiste un luogo, un mondo lontano, parallelo al nostro, raggiungibile solo da me, popolato e vissuto da tutto ciò che compone i miei dipinti…L’IRREALE è l’aspetto che caratterizza tutti i miei quadri, quasi come un rifugio dove correre quando i miei occhi vedono un mondo sopraffatto dall’inciviltà e il desiderio di potere.
Nella realtà ogni uomo contiene dentro di sé una quantità infinita di immagini sommerse, ma solo l’artista riesce a tirarle fuori una alla volta, come dicevano i surrealisti, tramite i famosi “viaggi nell’inconscio”. La mia pittura, avvolta da un alone di mistero, è ermetica, ma anche ricca di significati, mi piace che un mio quadro diventi quasi UN REBUS da risolvere: esiste, infatti, quasi sempre, un elemento, non necessariamente visibile immediatamente, che diventa la chiave per la comprensione di tutta l’opera. E’ bello, dunque, quando un osservatore si pone di fronte a un mio dipinto con la curiosità di scoprire cosa ci sia dietro esso”.

Maria Adele Longo

Per info visitare il sito: http://mariadelelongo.com/index.htm

Per contatti 347.0082429 – Laura Papa – LP_Promotion

Un pensiero su “L’arte di Maria Adele Longo, dal profondo sud all’emisfero del cuore

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...