Bari in Jazz Kids

13233120_1096158193739830_7701153533051566615_nTutta dedicata ai bambini quest’anno l’apertura del Bari in Jazz Festival Metropolitano, giunto alla sua dodicesima edizione. Musica, bambini e impegno sociale: è questa la novità del 2016, con due appuntamenti: il primo giugno, a Bari, al parco Perotti con il concerto etnico dei Ziganamama e il 2 giugno in Cattedrale con il concerto di Luca Aquino, direttore artistico di Bari in jazz, e il quintetto Jordanian National Ensemble.

Fitto il programma di questa prima giornata al Parco Perotti dove a partire dalle 17.30 fino alle 21 sono previste attività ludiche dedicate a bambini di età tra i  0 e i 12 anni con la partecipazione dei musicisti professionisti di Ziganamama che faranno animazione musicale e incontreranno e suoneranno con i piccoli ospiti e i loro accompagnatori. Sul prato saranno 4 le aree di accoglienza delle famiglie con attività su prenotazione effettuata sul sito www.cittadeilibri.it .

UNA FESTA DELLA MUSICA E DEI LIBRI IN FAMIGLIA – Genitori e figli, insegnanti e studenti siete invitati a partecipare portando con voi libri da scambiare e strumenti musicali (dai più semplici tamburelli alle maracas fino a trombe e chitarre), la cena al sacco e un plaid per assistere alle attività e al concerto finale su patckwork di coperte colorate. Sul prato le cassette del bookcrossing di cittadeibimbi.it dove  scambiare i libri oppure semplicemente lasciarli lì per chi vorrà leggerli nel corso della serata.

UN EVENTO 0-99 ANNI – Previste attività ludiche e didattiche dedicate a bambini di età tra i 0 e i 12 anni con la partecipazione dei musicisti professionisti della brass band Ziganamama che faranno animazione musicale tra i piccoli ospiti e i loro accompagnatori. Sul prato saranno 4 le aree di accoglienza delle famiglie con attività prevalentemente su prenotazione da effettuare sul sito www.cittadeilibri.it . Ci sarà l’area premaman e 0-3 anni, l’area 3-6 anni e 6-12 e l’area genitori dove saranno presenti i medici consulenti di cittadeibimbi.it Michele Quercia (pediatra), Giulia Di Pietro (nutrizionista), Alberto Armenio e alcuni psicologi e psicoterapeuti dell’area gifted.

Dai libri alla musica – Tutte le attività avranno come filo conduttore il racconto dell’arte musicale. A farlo con cittadeibimbi.it ci sarà Roberta Magarelli, fondatrice della casa editrice specializzata Florestano, che racconterà come da anni confezionano preziosi libri sull’amore per la Musica, nella sua massima espressione che trascende i secoli. Ma non solo i genitori potranno scoprire attraverso i libri e la loro competenza quali sono le diverse tecniche di insegnamento della musica nel mondo.

Favole cantate  – Per la prima volta il papà blogger di cittadeibimbi.it Gigi Carrino sarà lettore con la chitarra (stile Bordiglioni) ed esplorerà i libri leggendoli e cantandoli per capire come sono con divertimento. Dalla tradizione alle novità ora il racconto è in musica a Città dei Libri.

BOOKCROSSING DI CITTADEIBIMBI.IT – Sul prato cassette del bookcrossing di cittadeibimbi.it dove poter scambiare i libri oppure semplicemente lasciarli lì per chi vorrà leggerli nel corso della serata.

I LABORATORI

Premamam e 0-3 – Parcheggio passeggino, zona allattamento, fascioteca e incontri sul portare, cambio pannolino.   Area consulenza neonatale, ascolto musica dei pancioni, incontro con pedagogista ed esperta dell’età evolutiva, massaggio infantile a cura della dottoressa Angela Maria Nitti.

Coccole al pancione – Uno spazio che cittadeibimbi dedica alle donne in gravidanza per rendere più dolce l’attesa del piccolo in arrivo.

Coccole a colori – A fior di pelle e a punta di pennello, l’illustratrice Laura Fusco userà il pancione delle mamme in dolce attesa come tela per bellissimi dipinti.Non solo un dipinto del pancione ma una esperienza di profondo contatto col piccolo in pancia.

Coccole avvolgenti –Un massaggio col Rebozo, una fascia di tessuto colorato che culla e dondola la mamma in dolce attesa e il cucciolo dentro il pancione. L’operatrice Rebozo gioca con il proprio peso e quello della donna massaggiata in una alchimia di leve e sintonizzazioni.

Coccole sonore –Un dolce contatto tra il bimbo in arrivo e la musica fuori dal pancione. Un momento di relax in cui la mamma indossa una fascia elastica “sonora” che permette al proprio bimbo di ascoltare la musica da lei scelta, ricevere stimoli nuovi e conoscere una parte del mondo che attende di accoglierlo.

Laboratorio in-cantato a cura di Accademia della Musica Bari –Laboratorio di musica, suono e voce per la primissima infanzia (fascia 0-2 anni). Il mondo è un luogo fantastico e in-cantato, naturalmente ricco di suoni, linguaggi, musica da cui i piccolissimi possono essere affascinati.

3-6 ANNI e 6-10 ANNI

Suoniamo i materiali di riciclo  a cura di Deborah Brivitello – Sarà realizzato uno strumento musicale utilizzando i materiali di scarto. Progetto finalizzato alla sensibilizzazione e all’approccio creativo delle tematiche musicali, con uno sguardo cosciente al riciclaggio. Suoni e musica in gioco ovvero come costruire strumenti musicali riutilizzando oggetti e materiali destinati ad essere buttati via (come piatti di carta, bottiglie di plastica e tappi a corona). Diverse le finalità, unico il divertimento. Favorire la creatività dei bambini in un excursus che scopre l’accessibilità della musica con una proposta ludica; accrescere le abilità manuali alla scoperta dei suoni prodotti da uno strumento di loro creazione. Una curiosa e fresca conoscenza di alcuni strumenti musicali, con la spiegazione delle proprietà sonore dei materiali utilizzati per la costruzione. Costruzione Tamburello (nel primo gruppo di 3-6 anni) e Maracas (nel secondo gruppo oltre i 6 anni).

tamburelli

A suon di matita, laboratorio creativo di illustrazione – I  bambini  realizzeranno,  con  la guida  di  una  illustratrice  professionista,  semplici  disegni  di  strumenti  musicali  su cartoncino (chitarra, maracas, tastiera). Le forme disegnate saranno colorate dai bambini e ritagliate per poi essere attaccate su un cartellone che andrà a comporre una possibile locandina dedicata alla manifestazione. Il laboratorio si propone di far conoscere ai bambini le tecniche base per realizzare illustrazioni legate al tema della musica.

Giocoscienza laboratorio di scoperta di suoni e natura – Esperienza articolata in diversi momenti: Conoscenza del gruppo di lavoro; Scoperta del SUONO (aria e vibrazione); esperienza con recipiente d’acqua e bottiglia vuota (fase osservativa ed esperienziale); palloncino (solo osservazione); udire il “mare” nella conchiglia (esperienziale. Esplorazione e raccolta di materiale (pietre, foglie, rami) (esperienziale). Ascolto degli elementi raccolti mentre vengono maneggiati e dopo calpestati (esperienziale) I bambini a fine laboratorio sapranno che un Suono si ottiene alla presenza di Aria e della Vibrazione di un corpo; utilizzeranno l’ambiente in modo attivo cercare materiali diversi per ottenere Suoni diversi e ricercare la Musica nelle attività quotidiane; saranno maggiormente attenti e in ascolto per percepire suoni, rumori e melodie riconoscendo quelli gradevoli e quelli sgradevoli al proprio udito.

Arte grafica in libertà: si dipinge sulle pareti (saranno due)    in piedi, in ginocchio, seduti, su una predella. Senza condizionamenti, come ha insegnato Arno Stern per rendere possibile a tutti il gioco semplice e benefico della pittura. 

AREA GENITORI – Open talk di medici consulenti di cittadeibimbi.it; incontri gratuiti (psicologi, psicoterapeuti, nutrizionista, dentista, pediatra) che  consiglieranno  libri  e  risponderanno  alle  richieste  dei  partecipanti.  Incontri  con  gli  esperti  della  casa  editrice Florestano per avere informazioni sui metodi di insegnamento della musica e sulla produzione libraria tematica.

Laboratorio di scrittura rap con Reverendo e Torto O.G (fratelli Occhiofino): età minima dei piccoli partecipanti, 7 anni. Accompagnati da un rapper professionista i ragazzi e le ragazze seguiranno un percorso di scrittura ed esercizio vocale di rap, apprendendo i rudimenti di una cultura musicale diffusissima fa le nuove generazioni. Il rap diventa il pretesto per rompere il ghiaccio con la scrittura da un lato e superare i limiti della timidezza prendendo con coraggio il microfono.

CONCERTO FINALE dalle 21,30 della brass orchestra Ziganamana con musiche etniche balcaniche. Partecipano – attivamente – tutte la famiglie che avranno portato con loro strumenti musicali anche fatti a mano. Per divertirci assieme, non dimenticate libri e chitarre, piatti, maracas, tamburi….

Il 2 Giugno,  l’evento di apertura vera e propria del Festival Metropolitano con una particolare esibizione nella Cattedrale di Bari, a cura del maestro Luca Aquino, del Jordanian National Ensemble che eseguirà anche alcuni brani con l’Orchestra Borgo Antico, composta dai ragazzi della città vecchia, per un gemellaggio ideale tra Bari vecchia e Amman, che dia ai giovanissimi studenti la possibilità di entrare in contatto con musicisti/insegnanti provenienti da diversi Paesi. I cinque musicisti della Jordanian National Orchestra: Bassem al Jaber (Siria- contrabbasso) Anna Maria Matuschack (Germania- violino), Vardan Petrosyan (Armenia – viola), Brad Broomfield (New Orleans – percussioni), Laurentiu Baciu (Romania – Oboe) hanno esperienza di insegnamento a piccoli allievi con difficoltà di inserimento o provenienti da situazioni di disagio sociale. Caratteristiche dell’orchestra sono la multiculturalità e un ambiente autenticamente internazionale che facilita lo scambio e l’arricchimento reciproco di musicisti e insegnanti dal diverso bagaglio artistico e culturale. Trombettista, flicornista e compositore intellettualmente profondo, Luca Aquino è uno tra i jazzisti più richiesti e apprezzati in Italia e in Europa. Particolarmente sensibile, è in grado di spaziare con naturalezza dal jazz alla world music sino al rock, il vero primo amore del musicista campano. Insieme alla Jordan National Orchestra realizza un progetto ambizioso intitolato Petra, un CD registrato nel sito archeologico di Petra, in Giordania, realizzato grazie un’idea geniale e unica nel suo genere.

Dopo la due giorni dedicata alla musica e ai bambini, il festival riprenderà il suo rapporto con il territorio confermandosi come un festival diffuso: dal 1° giugno al 28 luglio riempirà luoghi di pregio e piazze: Cattedrale e Auditorium Vallisa a Bari, piazza  Duomo a Giovinazzo, piazza Gonnelli a Turi, piazza Sedile a Corato, l’Atrio di Palazzo de Mari ad Acquaviva delle Fonti; i concerti di artisti  di fama internazionale si terranno anche sulla spiaggia di Cala Paura a Polignano, al Trullo Sovrano ad Alberobello, al Chiostro di San Benedetto a Conversano, al Castello Svevo di Gravina in Puglia, al teatro Rossini a Gioia del Colle e all’anfiteatro Ponente a Molfetta. Il primo concerto sarà il 6 giugno all’auditorium diocesano Vallisa a Bari con “Sade Mangiaracina feat. Francesco Berzatti.

FESTIVAL METROPOLITANO BARI IN JAZZ 2016
XII EDIZIONE
– 1 giugno / 28 luglio –
Direttore artistico Luca Aquino

Mercoledì 1 giugno
BARI, Parco Perotti
Ziganamana
– Bari in Jazz Kids –
Giovedì 2 giugno
BARI, Cattedrale di San Sabino
Jordanian National Orchestra & Luca Aquino
(feat. Orchestra Borgo Antico Bari)
– Bari in Jazz Kids -Lunedì 6 giugno
BARI, Auditorium Diocesano Vallisa
@Sade Mangiaracina feat. Francesco Bearzatti
(ingresso gratuito)

Martedì 7 giugno
BARI, Auditorium Diocesano Vallisa
Ernst Reijseger – cello solo
(ingresso gratuito)

Sabato 11 giugno
GIOVINAZZO, Piazza Duomo
Elida Almeida
Opening: Fabrizio Savino
(ingresso gratuito)

Domenica 12 giugno
MOLFETTA, Puglia Outlet Village
James Taylor Quartet
(ingresso gratuito)

Lunedì 20 giugno
CORATO, Piazza Sedile
Path Thomas
(ingresso gratuito)

Giovedì 23 giugno
GIOIA DEL COLLE, Teatro Rossini
Samy Thiébault
(ingresso gratuito)

Sabato 25 giugno
POLIGNANO A MARE, Cala Paura
Paola TurciRaffaele Casarano & Mirko Signorileduo
(ingresso gratuito)

Domenica 26 giugno
POLIGNANO A MARE, Cala Paura
Carmen Souza
(ingresso gratuito)

Martedì 28 giugno
GRAVINA IN PUGLIA, Castello Svevo
Enrico Rava & Giovanni Guidi
(ingresso gratuito)

Mercoledì 29 giugno
GRAVINA IN PUGLIA, Castello Svevo
La Banda del Bukò
(ingresso gratuito)

Lunedì 4 luglio
ACQUAVIVA DELLE FONTI, Atrio Palazzo De Mari
Christophe Chassol
(ingresso gratuito)

Venerdì 8 luglio
CONVERSANO, Chiostro S. Benedetto
Rusconi
(ingresso gratuito)

Venerdì 22 luglio
MOLFETTA, Anfiteatro di Ponente
Gregory Porter
(Ticket disponibili nel circuito Bookingshow)

Mercoledì 27 luglio
ALBEROBELLO, Trullo Sovrano
Håkon Kornstad
(ingresso gratuito)

Giovedì 28 luglio
ALBEROBELLO, Trullo Sovrano
Paolo Fresu !50 & Omar Sosa feat. Jaques Morelenbaum
Opening: Marco Bardoscia
(Ticket disponibili nel circuito Bookingshow)

Maggiori info su: www.bariinjazz.it

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...