Il Premio Gino Cervi 2016 va a Michele De Paola

Michele De Paola è risultato primo classificato al Premio Gino Cervi, prestigioso riconoscimento nel mondo del teatro, che ogni anno assegna importanti premi. La Casa Lyda Borelli per artisti ed operatori dello spettacolo ha indetto la quarta edizione Premio Gino Cervi per giovani attori che si è tenuta a Bologna dal 30 maggio al 13 giugno 2016. (Nelle foto in alto, l’attore Michele De Paola riceve il Premio Gino Cervi dal Presidente della Giuria Pier Luigi Pizzi – foto di Gianni Schicchi)

La manifestazione fortemente voluta da Anna Majani, Presidente della Fondazione Casa Lyda Borelli, come ogni anno, prosegue l’opera di scoperta e di promozione dei giovani talenti emergenti nell’arte attoriale e si propone come riconoscimento vivo e sentito da parte della città e delle Istituzioni bolognesi alla memoria di Gino Cervi che fu il più straordinario attore bolognese del secolo scorso.

La serata finale del 13 giugno, che si è svolta al Teatro IL Celebrazioni di Bologna, ha visto una gran partecipazione di pubblico avvalendosi come giurati di prestigiosi rappresentati del mondo del teatro e dello spettacolo italiano tra cui Pier Luigi Pizzi, Umberto Orsini e Giuliana Lojodice, Nanni Garella, Franca Nuti, Giancarlo Dettori, Massimo Marino. I finalisti sono stati preselezionati da un’apposita giuria composta da tre membri: Angela Malfitano, Tita Ruggeri ed Aldo Sassi. La serata è stata presentata magistralmente da Roberto Ciufoli.

003
Il Principe Giovanni Alliata di Montereale, Silvia Pietta (seconda classificata ex aequo con Davide Mancini), Giuliana Lojodice e Roberto Ciufoli

In finale sono arrivati in 11 e si sono esibiti in ordine alfabetico nell’interpretazione di brani classici del teatro imposti dal regolamento e che ognuno ha potuto scegliere tra una rosa di opzioni. Nell’ordine hanno calcato la scena: Silvia Altrui, Valentina Bartolo, Marco Celli, Michele De Paola, Fabio Facchini, Davide Mancini, Davide Paciolla, Silvia Pietta, Camilla Pistorello, Davis Tagliaferro e Camilla Violante.

VINICITORI PREMIO CERVI CON LA GIURIA
FINALISTI PREMIO  GINO CERVI 2016 (foto G. Schicchi)
VINICITORI PREMIO CERVI CON LA GIURIA
VINCITORI PREMIO  GINO CERVI CON LA GIURIA (foto G.Schicchi)

Sul podio due attori provenienti dallo stabile di Genova: Michele De Paola, risultato primo classificato che ha vinto 2000 euro e Davide Mancini, secondo classificato ex aequo con Silvia Pietta, un’attrice formatasi al teatro Piccolo di Milano.

004
Il Maestro e regista Gianfranco Maria Lelj insieme al vincitore del Premio Gino Cervi 2016, Michele De Paola

Al concorso per il Premio Gino Cervi, sono stati ammessi giovani attori di età compresa tra i 18 e 35 anni (nati entro il 31 dicembre 1981). La prova di Preselezione è stata l’esecuzione di un pezzo a piacere del repertorio teatrale in lingua italiana o in uno dei dialetti della tradizione teatrale, mentre per la finale, la giuria ha assegnato, a scelta, alcuni tra dei seguenti brani che sono stati preparati dai finalisti in soli 7 giorni.

BRANI PROVA FINALE PREMIO CERVI 2016

RUOLI MASCHILI

A. Baricco – Novecento (brano di durata non superiore ai dieci minuti)

B. Brecht – La resistibile ascesa di Arturo Ui (brano di durata non superiore ai dieci minuti)

A. Cechov – Il gabbiano, Konstatin (Atto I) “M’ama… non m’ama… Ecco, lo vedi mia madre non m’ama”

E. De Filippo – Questi fantasmi. Pasquale “A noialtri napoletani, togli etici questo poco di sfogo fuori al balcone”

C. Goldoni – Monologo a scelta (brano di durata non superiore ai dieci minuti)

H. Ibsen – Peer Gynt, Monologolo dell’Alce (Atto I)

L. Pirandello – Monologo a scelta (brano di durata non superiore ai dieci minuti)

W. Shakespeare –  Discorso di Marco Antonio

RUOLI FEMMINILI

E. Albee – Chi ha paura di Virginia Woolf? (brano di durata non superiore ai dieci minuti)

B. Brecht – Madre Coraggio e i suoi figli (brano di durata non superiore ai dieci minuti)

J. Cocteau – La voce umana (brano di durata non superiore ai dieci minuti)

C. Goldoni – Monologo a scelta (brano di durata non superiore ai dieci minuti)

Molière – Tartufo, Elmira (Atto IV) “Si. Ho alcune cose da rivelarvi in segreto”

L. Pirandello – Monologo a scelta (brano di durata non superiore ai dieci minuti)

A. Ruccello – Anna Capelli (brano di durata non superiore ai dieci minuti)

T. Williams – Un tram che si chiama desiderio, Blanche (Atto II quadro Sesto) “Un ragazzo, un bambino; ed io ero giovane giovane”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...